Green economy

In Emilia-Romagna è forte la presenza di imprese orientate all’economia sostenibile, che coprono un'ampia gamma di settori, con una presenza nei principali cluster regionali, comprese le imprese nei settori ambientali tradizionali come rifiuti o acqua e anche quelle che, indipendentemente dal settore produttivo, agiscono nel rispetto dell’ambiente.

 

 

ECOSISTEMA DELL’INNOVAZIONE

Il sistema produttivo regionale è fortemente orientato verso la sostenibilità, con il supporto dall'ecosistema dell'innovazione, ed è in grado di creare collaborazioni e sinergie tra il sistema della conoscenza e le imprese. Ecco alcuni attori chiave:

Image
logo clust-er greentech

Clust-ER GREEN – Energia e sostenibilità

www.greentech.clust-er.it

Le Associazioni Clust-ER sono comunità di enti pubblici e privati (centri di ricerca, imprese, istituti di formazione) nate per supportare la competitività dei più importanti sistemi produttivi dell'Emilia-Romagna.

Image
logo Regional High Technology Network

Rete Alta Tecnologia Regionale

www.retealtatecnologia.it

Scopri l’offerta della Rete Alta Tecnologia sulla ricerca Industriale nel settore "Energia e Sostenibilità"

FIERE PRINCIPALI

KEY ENERGY

-
Rimini, IT

HYDROGEN EXPO

-
Piacenza, IT

SANA

-
Bologna, IT

REMTECH

-
Ferrara, IT

CERSAIE

-
Bologna, IT

H2O - ACCADUEO

-
Bologna, IT

HESE

-
Bologna, IT

ECOMONDO

-
Rimini, IT

POLITICHE

La Regione Emilia-Romagna promuove lo sviluppo sostenibile, coinvolgendo attori economici e sociali. Il Patto per il Clima e il Lavoro - firmato nel 2020 da 55 stakeholder regionali - mira a condividere un'unica strategia in grado di affrontare le difficoltà attuali sostenendo l'economia e la società. Si tratta di un Patto i cui obiettivi primari sono la creazione di posti di lavoro di qualità, la riduzione delle disuguaglianze e il coinvolgimento dell'Emilia-Romagna nella transizione ambientale, contribuendo così al raggiungimento degli obiettivi dell'Agenda di Sviluppo Sostenibile 2030, in particolare il raggiungimento della carbon neutrality entro il 2050 e del 100% di energia rinnovabile entro il 2035.

 

  • Il Piano Energetico Regionale fissa la strategia e gli obiettivi della Regione Emilia-Romagna per il clima e l'energia fino al 2030 in termini di rafforzamento della green economy, risparmio ed efficienza energetica, sviluppo delle energie rinnovabili, interventi sui trasporti, ricerca, innovazione e formazione.
     
  • Il Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti ha conseguito il risultato del 73% della raccolta differenziata nel 2021 e punta a raggiungere l'80% nel periodo 2022-27.
     
  • Il Piano Green Public Procurement (GPP) ha portato nel 2019 a 1,5 miliardi di euro di acquisti verdi, applicando Criteri Ambientali Minimi nel 30% dei bandi di gara. 
     
  • La Strategia regionale di specializzazione intelligente S32021-27 individua e analizza i principali settori regionali per i futuri investimenti innovativi in Emilia-Romagna.
     
  • La Legge Regionale per la Promozione degli Investimenti in Emilia-Romagna (LR 14/2014) e gli incentivi nazionali sono fortemente legati al tema della sostenibilità.

La produzione e il consumo sostenibili sono supportati dall'adozione di strumenti di certificazione di processo e di prodotto con ampio uso di certificazioni biologiche e certificazioni del Sistema di Gestione ambientale (es: ISO14001). Le aziende regionali, inoltre, sono le prime in Italia per numero di prodotti certificati EPD (Environment Product Declaration) nel 2021.